Il salto del delfino

In questi ultimi 10 anni le obbligazioni hanno a mio avviso, rappresentato una parte del portafoglio investimenti difficile da gestire: l'abbassamento dei tassi di interesse ha infatti portato ad avere rendimenti reali rasenti allo zero ed in molti casi addirittura negativi.  

In sostanza quindi in questi ultimi anni si compravano obbligazioni o fondi obbligazionari alla pari (cioè al prezzo di emissione € 100) per avere una misera cedola dell'1% e avere sempre un rimborso a € 100 a scadenza. Il guadagno quindi era dato solamente dalla cedola all'1% con il rischio di avere crolli improvvisi. Il gioco non valeva la candela. Durante il periodo COVID (marzo, aprile 2020) si sono aperte delle opportunità che abbiamo ampliamente sfruttato e che oggi si sono ripresentate. 

Ecco un esempio di acquisto sul mercato obbligazionario degli ultimi anni: 

Obbligazione che quota: € 99,61 

Scadenza: 2028 

Cedola: 1% 

Rendimento reale a scadenza: +1,40% 

La situazione ad oggi è cambiata, la volatilità di breve periodo e le incertezze legate alla guerra, hanno portato ad opportunità sui mercati obbligazionari senza precedenti storici. 

La stessa obbligazione infatti oggi, si compra ad € 84,11 con un potenziale rendimento reale a scadenza quindi pari a +19,89%. 

Il fattore importante di questo asset da tenere bene a mente è che, nonostante le oscillazioni di prezzo durante la vita di un’obbligazione, al netto del rischio fallimento emittente, il prezzo dell’obbligazione, avvicinandosi questa a scadenza tornerà sempre verso 100. 

Come un delfino che si immerge in profondità prima o poi, come è nella sua natura, tornerà in superfice. 


Sui MERCATI OBBLIGAZIONARI l'opportunità di oggi è più grande di quella durante il periodo COVID!

Detto ciò, poiché compare la singola obbligazione può essere talvolta rischioso, specialmente per il rischio specifico emittente, la scelta migliore è sempre quella di comprare pacchetti di obbligazioni, in modo da diversificare e minimizzare il rischio. 

Pertanto SICAV/FONDI obbligazionari con queste caratteristiche; ossia quotazioni tra € 80 e € 85 con rimborso a € 100 e cedole del 3,4%, genereranno rendimenti attesi a scadenza di circa il 20%. 

Ecco un esempio concreto su una SICAV INTERNAZIONALE OBBLIGAZIONARIA: attualmente il fondo perde il -20% ma considerando che comunque le obbligazioni rimborseranno a 100, nel giro di 3/5 anni verrà recuperato il buco attuale, con un potenziale rendimento del +25%. 

Pertanto reputo che quella obbligazionaria, rappresentanti ad oggi, l’opportunità con il profilo di rischio rendimento nettamente migliore tra quelle presenti sul mercato. 

Mi rendo conto che pensare di investire la propria liquidità in momenti nei quali il mondo sembra finire, può essere difficoltoso ma sono proprio questi i momenti migliori. 

Non sappiamo con precisione quale sarà il minimo di mercato di questo asset, ma già ad oggi possiamo ritenere i rendimenti previsti a scadenza dai mercati obbligazionari storicamente interessanti. 

Al netto delle proprie esigenze di spesa, ritengo che la liquidità in eccesso attualmente parcheggiata sui conti correnti, dovrebbe essere impiegata in questo asset. 

“L'ottimista vede opportunità in ogni pericolo, il pessimista vede pericolo in ogni opportunità.” 

SIR WINSTON CHURCHILL 

Rimango a disposizione per qualsiasi approfondimento,  

Un caro saluto 

Andrea